You are currently viewing NUOVA NORME per QUARANTENA e ISOLAMENTO in TICINO e in ITALIA

NUOVA NORME per QUARANTENA e ISOLAMENTO in TICINO e in ITALIA

 La variante Omicron del Coronavirus ha tempi di incubazione piu rapidi, in media 3 giorni, e un’alta contagiosità  all’inizio dell’infezione. Sulla base di questi elementi, la strategia di quarantena è stata modificara come segue.

Dal 1 gennaio 2022 cambiano le regole per quarantena e isolamento in Ticino.

ISOLAMENTO

PER CHI  Chiunque risulti positivo al coronavirus, con o senza sintomi, deve mettersi in ISOLAMENTO, (ovvero regime di separazione del malato di Sars-cov2 da altri soggetti, soprattutto con i conviventi) e deve avvisare i propri contatti intimi, i quali staranno in QUARANTENA.

Nel caso di un test autodiagnostico positivo la persona deve contattare l’hotline cantonale (0800 144 144 o testcovid@fctsa.ch) oppure il proprio medico per fissare un appuntamento. Il servizio di tracciamento prenderà contatto unicamente col caso indice al quale intimerà via email l’ordine di isolamento e gli ordini di quarantena per le persone della stessa economia domestica; sarà richiesto al caso indice di trasmettere le intimazioni di quarantena ai rispettivi contatti.

DURATA  L’isolamento dura almeno 10 giorni.

TERMINE L’isolamento termina se sono trascorsi 10 giorni e i sintomi sono scomparsi da almeno 48 ore. Non è necessario fare alcun test.

QUARANTENA

PER CHI  Chiunque entri in contatto con una persona risultata positiva e fa parte del nucleo familiare del positivo.

DURATA La quarantena dura 7 giorni. E’ esonerato dalla quarantena i contatti stretti che hanno ricevuto la loro ultima dose di vaccino (vaccinazione di base o richiamo) e chi è guarito negli ultimi 4 mesi.

TERMINE dopo 7 giorni e unicamente in assenza di sintomi. Non è necessario fare il test.

IN OGNI CASO Alle persone entrate in contatto con un caso positivo all’infuori dal contesto familiare, e quindi non toccate dal provvedimento di quarantena, viene comunque raccomandato di comportarsi con la necessaria prudenza: indossare sempre la mascherina, limitare il più possibile i contatti, mantenere le distanze, evitare i luoghi pubblici e farsi testare fra i 4 e i 7 giorni seguenti il contatto.

E IN ITALIA? 

Anche in Italia, con l’evolversi del virus, sono cambiate le norme, in vigore dal 31 dicembre 2021.

Esistono regole diverse per i termini e la gestione di quarantena e isolamento per vaccinati e non vaccinati

ISOLAMENTO: soggetti che hanno un tampone positivo.

1. Per i soggetti NON VACCINATI o che non abbiano completato il ciclo vaccinale, è obbligatorio un isolamento di 10 giorni, con almeno 3 giorni senza sintomi che si concluderà con un tampone molecolare o antigenico negativo. Rientrano in questo caso anche i soggetti vaccinati con doppia dose da più di 4 mesi.

2. Per i soggetti VACCINATI che abbiano ricevuto la dose booster (3° dose) o che abbiano completato il ciclo vaccinale (con 2 dosi) nei 4 mesi precedenti, o che siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 4 mesi precedenti, è obbligatorio un isolamento di 7 giorni, con almeno 3 giorni senza sintomi che si concluderà con un tampone molecolare o antigenico negativo.

In caso di persistente positività l’isolamento si concluderà dopo 21 giorni, e comunque non prima di aver ricevuto le indicazioni dall’autorità sanitaria.

Per i casi sospetti e/o confermati omicron o beta è sempre necessaria la negativizzazione del tampone molecolare.

QUARANTENA: riguarda i soggetti che non hanno ancora effettuato nessun tampone, e quindi clinicamente sani, ma che sono stati identificati come contatti stretti di soggetti diagnosticati positivi tramite tampone al Sars-cov2. I contatti stretti sono:

  • I conviventi del soggetto positivo
  • Chi nelle ultime 48 ore é entrato in contatto fisico diretto col soggetto positivo, per esempio un bacio, una stretta di mano, la condivisione di un pasto, etc.
  • Chi ha avuto, nelle ultime 48 ore, un contatto diretto col soggetto positivo per un periodo superiore a 15 minuti faccia a faccia a meno di 2 metri senza dispositivi di sicurezza ben indossati. Le 48 ore partono dal momento in cui il soggetto positivo abbia avuto i primi sintomi (nel caso di soggetti sintomatici) o da quando ha eseguito il tampone risultato positivo (nel caso di soggetti asintomatici).

1. Per i soggetti NON VACCINATI o che non abbiano completato il ciclo vaccinale (solo 1 dose), è obbligatoria una quarantena di 10 giorni dall’ultimo contatto con il caso positivo, che si concluderà con un tampone molecolare o antigenico negativo.

2. Per i soggetti ASINTOMATICI VACCINATI che abbiano ricevuto la DOSE BOOSTER (3° dose) o che abbiano completato il ciclo vaccinale (con 2 dosi) nei 4 mesi precedenti, o che siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 4 mesi precedenti, NON si applica alcuna quarantena. C’è però l’obbligo di utilizzo di dispositivi di sicurezza, ovvero mascherina ffp2 per almeno 10 giorni dall’ultimo contatto con il caso positivo. In caso di comparsa di sintomi eseguire un tampone molecolare o antigenico dopo 5 giorni.

3.  Per i soggetti ASINTOMATICI VACCINATI che abbiano completato il ciclo vaccinale (con 2 dosi) DA PIÙ DI 4 MESI, c’è l’obbligo di quarantena per 5 giorni dall’ultimo contatto con il caso positivo, che si concluderà con un tampone molecolare o antigenico negativo.

Ricordiamo che un tampone con esito negativo effettuato prima dei tempi previsti non interrompe né l’isolamento dei casi né la quarantena dei contatti stretti.

La cessazione della quarantena/isolamento consegue all’esito di un tampone negativo effettuato presso centri abilitati alla trasmissione con modalità elettronica, al dipartimento di prevenzione territoriale, dell’esito del tampone che determina la fine della quarantena/isolamento.

IL CENTRO BECCARIA E’ ABILITATO ED ESEGUIRE TAMPONI MOLECOLARI E ANTIGENICI, ANCHE PER FINE ISOLAMENTO O QUARANTENA, IN REGIME PRIVATO.